pescatore di storie

Cartoline

Mai più parole

Mai più parole

Le cose in cui crediamo, le idee che adesso abbiamo sono scale che non portano a nulla, resti di edifici destinati a crollare nella guerra delle esistenze. Di tutto questo vano appartenere resteranno solo foto anonime, corpi senza più alcun nome, ricordo e al tempo stesso profezia del bisogno di legarci ad altro. Nessuno basti(…)

Eufonico

Eufonico

Sarà bello prendersi per mano, andare a vedere una mostra, commuoversi di nascosto nel buio di una platea. Respireremo vita nel bel mezzo di un concerto e dopo rideremo di gusto davanti a uno schermo o a un palcoscenico di periferia. Sarà ancora più bello battere le mani tutti insieme davanti a chi se lo(…)

La danza

La danza

Se solo fosse possibile convergere in un punto, né troppo piccoli né troppo anziani. Incontrarsi, genitori e figli, guardarsi negli occhi e percepirsi parte della medesima staffetta. E se fosse similmente possibile riunire tutta l’umanità, e tutti gli animali e gli alberi e le piante in un unico tempo, un identico luogo, ebbene, noi chiameremmo quel momento,(…)

Mi affeziono

Mi affeziono

ai maglioni, alle scarpe e a quelle scatole in latta dove finiscono foto di genitori bambini e bottoni smarriti. Mi affeziono ai libri, alle parole che si mischiano e inventano mari, odissee e ritorni; ma anche alle note, molecole di un Dio che si diverte nel confondersi in musica. Mi affeziono poi tantissimo agli alberi, a(…)

Vitale

Vitale

In ordine sparso: osservare gli altri animali nella loro quotidianità, il caffè a letto, i legami tra specie viventi diverse, uno stelo che sbuca dalla terra, quando prima era solo terra. Il cibo tutto o quasi. Cambiare opinione e chiedere scusa: meraviglia! Immaginare cose belle prima di addormentarsi, passeggiare senza fretta con il cane, gli(…)